Primo Bacino del Lago di Como

Primo Bacino del Lago di Como in bici: da Moltrasio a Brienno

Condividi:

Lago di Como o Lago Maggiore o Lago di Garda? Per me non ci sono dubbi… La classe e l’eleganza del Lario è inimitabile e le sue ville sono uniche.
Ci sono tanti modi per visitare il Lago di Como: si può scoprirlo in auto, ancor meglio in moto, prendere il traghetto e visitarlo dalle acque oppure a piedi come ho fatto per la Greenway. Per essere totalmente green un’altra alternativa è inforcare una bicicletta, così da ammirare lentamente i suoi panorami godendosi il viaggio; se hai le gambe allenate bici normale, altrimenti ci sono le bici elettriche che ti danno una bella mano riducendo lo sforzo. Ho deciso di fare così anche io in una splendida giornata di primavera alla scoperta del Primo Bacino del Lago di Como in bicicletta. Un’idea per visitare il lago di Como in un giorno.

  1. Cos’è il Primo Bacino
  2. Come organizzarsi
  3. Il tragitto
  4. Moltrasio
  5. Carate Urio
  6. Laglio
  7. Brienno
  8. Conclusioni

Primo Bacino del Lago di Como

Continua a leggere “Primo Bacino del Lago di Como in bici: da Moltrasio a Brienno”

Condividi:
Cosa vedere in Lombardia

Cosa vedere in Lombardia: i luoghi e le città da visitare

Condividi:

Montagne, poi colline e fiumi, laghi e pianure, città d’arte e borghi… Insomma, manca solo il mare! La mia splendida regione, la Lombardia, un tempo era sottovalutata turisticamente ma ora sta riscuotendo grandi risultati, trainata ovviamente da Milano. Tra tante bellezze e troppo cemento che soffoca la natura, ti racconto le caratteristiche della regione, che si può dividere in 7 zone. Ecco cosa vedere in Lombardia:

  1. La Valtellina e le montagne
  2. I grandi laghi
  3. I fiumi e i canali
  4. Milano
  5. Le colline e la Brianza
  6. La pianura
  7. Le città d’arte

cosa vedere in Lombardia

Continua a leggere “Cosa vedere in Lombardia: i luoghi e le città da visitare”

Condividi:
Porto cosa vedere

Porto: cosa vedere e fotografare. I 15 migliori scatti da fare

Condividi:

Porto o Oporto? Non importa, tanto non sminuisce l’eccezionale fascino di questa città del nord del Portogallo molto diversa da Lisbona. Le tonde colline che degradano verso il fiume Duero (o Rio Douro come lo chiamano loro) regalano strade che vanno su e giù come montagne russe e splendide viste, coi campanili e le torri che svettano sopra ai tetti rossi. Le case decorate di piastrelle coloratissime (i famosi azulejos) contrastano con il ferro dell’imponente Ponte Dom Luis I e l’atmosfera decadente e malinconica di Porto, spesso annaffiata dalla pioggia oceanica. Tutto tipicamente portoghese! Poi devi aggiungere i negozi di sardine, le cantine del famoso vino di Porto che si trovano sull’altra sponda e i caffè sempre popolati per avere il ritratto di questa città dall’irresistibile fascino retrò. Imperdibile.. ecco cosa vedere a Porto e soprattutto le 15 cose da fotografare e poi condividere, magari su Instagram.

Porto cosa vedere

Continua a leggere “Porto: cosa vedere e fotografare. I 15 migliori scatti da fare”

Condividi:
Visitare Varese: cosa vedere in un giorno

Visitare Varese: cosa vedere in un giorno nella Città Giardino

Condividi:

Ancora una volta ho voluto testare la tesi che in Lombardia ogni città merita una visita. Dopo Brescia, Pavia e Cremona è giunto il momento di Varese, ai piedi delle Alpi e circondata da ben 9 laghi, che le regalano un’atmosfera tranquilla circondata dal verde. Per tutta questa natura e i parchi delle ville che la contraddistinguono, si è guadagnata il nome di Città Giardino. E i “fiori” da vedere sono splendidi: ecco cosa visitare a Varese in un giorno.

  1. Storia di Varese
  2. Come arrivare a Varese
  3. Varese Centro
  4. Il Palazzo e i Giardini Estensi
  5. Villa Mirabello
  6. Villa Panza Litta e il ‘900
  7. Il Sacro Monte di Varese
  8. Conclusioni

visitare Varese

Continua a leggere “Visitare Varese: cosa vedere in un giorno nella Città Giardino”

Condividi:
Cosa vedere a Siviglia

Cosa vedere a Siviglia: la città meraviglia dell’Andalusia

Condividi:
Siviglia è la quarta città della Spagna ma ha mantenuto fascino e tranquillità
L’incredibile copertura lignea del Salone degli Ambasciatori nel Real Alcázar di Siviglia

Una città dall’aspetto magico, che sembra uscita da un libro fiabesco. Un fascino che mischia il barocco castigliano allo stile moresco – retaggio del suo passato – esaltandoli entrambi. Il giallo e il bianco dei suoi edifici contrastano con le maioliche coloratissime dei patios. E poi i cocchi coi cavalli che passano, la gente vibrante che vive la città a tutte le ore, riversandosi nelle sue strade e nei suoi tapas bar… Sto parlando di Siviglia, una delle mie città preferite in assoluto, che mi ha fatto innamorare a prima vista. Ti racconto i motivi: ecco cosa vedere a Siviglia!

  1. Introduzione
  2. Quando andare a Siviglia (e quando no)
  3. Cosa non perdere a Siviglia
  4. Le perle nascoste
  5. Il resto da vedere a Siviglia
  6. Oltre il fiume: Triana
  7. Le tradizioni: flamenco e tapas bar
  8. Conclusioni

Cosa vedere a Siviglia

Continua a leggere “Cosa vedere a Siviglia: la città meraviglia dell’Andalusia”

Condividi: