Qual è il momento magico di Marrakech? Certamente il tramonto, quando si può ammirare la città cambiare colori sorseggiando un te alla menta da una terrazza sopra la frenetica piazza Jamaa El Fna

Marrakech: cosa vedere nella Città-Giardino del Marocco

Condividi:

Una sarabanda di colori, profumi e sapori; un intricato labirinto di negozi artigianali e palazzi da mille e una notte con giardini lussureggianti; una metropoli cosmopolita dove oriente e occidente convivono. Tutto questo è Marrakech, una città da visitare almeno una volta nella vita!

Cosa vedere a Marrakech? Di certo la Koutoubia, capolavoro arabo-moresco
I giardini che circondano la Koutoubia, simbolo di Marrakech

Tutte le sfumature di ocra del deserto finché non compaiono le macchie verdi: ecco Marrakech, la Città Giardino; dall’aereo si riconoscono bene i tantissimi ulivi, disposti su linee geometriche. Poi arriva la città: le case sono basse e squadrate, come fossero dei mattoncini di lego; un’enorme distesa a perdita d’occhio di edifici rossi, alti uguali, con le torri dei minareti che svettano sopra ai tetti. Lo si nota bene atterrando.
Prendo l’autobus e passa accanto a lussureggianti hotel, poi in un vialone con tanti semafori; ad ogni incrocio dromedari pronti per un giro! In fondo spunta il minareto della moschea Koutoubia – simbolo di Marrakech – che si erge tra le palme, nel verde. Scendo lì vicino, all’ombra di un giardinetto con persone sulle panchine, mentre altre si avvicinano per venderti qualcosa, seguendoti tra le carrozze di cavalli in attesa (non profumatissimi). Siamo in Piazza Jamaa El Fna: un’enorme distesa irregolare colma di gente, bancarelle, insegne e profumi, con palazzi a delimitarla; all’inizio questa moltitudine ti disorienta!
Chiedo indicazioni e un uomo gentilmente si offre di accompagnarmi, ma continuando a camminare nel Souk affollato ho capito che non era un favore… infatti mi ha chiesto 100 dirham! Contrariato, gliene ho dati 50 per tagliare corto. Però mi ha fatto risparmiare tempo: il Souk infatti è un dedalo di strade in cui è facile perdersi.
Ma anche questo è il fascino di Marrakech in Marocco!

  1. Indicazioni utili
  2. Cenni di storia
  3. 1° Giorno
  4. 2° Giorno
  5. 3° Giorno
  6. Conclusioni

Marrakech cosa vedere

Continua a leggere “Marrakech: cosa vedere nella Città-Giardino del Marocco”

Condividi:
Come fare foto belle con lo smartphone? Facile: basta seguire 5 semplici regole

Come fare foto belle con lo smartphone: 5 semplici regole

Condividi:

Centinaia di fotografie scorrono ogni giorno sotto i nostri occhi sui social network. Nella grande massa, alcune foto raggiungono tantissimi like e commenti: sono quelle degli influencer. Lasciando stare i vip che hanno grande visibilità pubblica, mi chiedo: è necessario avere mezzi professionali per ottenere scatti che abbiano grande seguito? Come fare foto belle senza avere una reflex? Al contrario, si può fotografare con uno smartphone e avere successo sui social network? La risposta è SI’.come fare foto belle con il cellulare

Si può essere un influencer e fotografare con uno smartphone? La mia risposta è SI'
Riomaggiore alle Cinque Terre, una delle mie foto più belle fatte con lo smartphone

Il mio profilo Instagram @srake ha raggiunto i 65.000 seguaci e non ho mai avuto una reflex, quindi sono una prova vivente che si può fotografare con uno smartphone per essere (micro) influencer e ottenere 3-4.000 mi piace per scatto pubblicato. L’importante è seguire queste 5 semplici regole:

Come fare foto belle

Continua a leggere “Come fare foto belle con lo smartphone: 5 semplici regole”

Condividi:
Arte Sella è uno dei Grandi Giardini Italiani della Valsugana

Visitare la Valsugana: il Parco delle Terme di Levico e Arte Sella

Condividi:

Fortunatamente, ci sono regioni in Italia in cui l’uomo sembra ancora un passeggero sulla Terra e non l’inizio e la fine di tutto, come se il resto non avesse importanza. Regioni in cui regna un meraviglioso equilibrio tra natura e sviluppo, dove è più importante mantenere che sfruttare i terreni. Una di queste è senza dubbio il Trentino Alto Adige, con le Dolomiti che fanno da corona a campi verdi e boschi, mentre le case sono come piccole macchie di un dalmata. Ci sono i grossi centri urbani, ma sono l’eccezione che conferma la regola; a farla da padrone sono i borghi circondati dalle bellezze naturali, mentre l’agricoltura (soprattutto di mele e viti) occupano le vallate principali.
Per tutto questo, torno sempre volentieri in Trentino; così ho accolto con entusiasmo l’invito dei Grandi Giardini Italiani a partecipare ad un blog tour alla scoperta di due parchi meravigliosi e trascorrere un weekend a visitare la Valsugana.
Mettiti comodo che te ne parlo!

  1. La Valsugana
  2. Levico Terme
  3. Il Parco delle Terme di Levico
  4. Arte Sella

Continua a leggere “Visitare la Valsugana: il Parco delle Terme di Levico e Arte Sella”

Condividi:
Eliana Lazzareschi Belloni è una Travel Blogger amante del turismo lento e sostenibile

Scopriamo gli influencer: intervista a Eliana Lazzareschi Belloni

Condividi:

Chi è Eliana Lazzareschi Belloni

Eliana Lazzareschi Belloni è una curiosa e determinata ragazza che ha le sue radici nel Centro Italia ed in particolare nell’amata Tuscia viterbese, che spesso si affaccia tra le sue foto. E’ un’amante dei colori tenui come il bianco e il rosa e degli scorci intimi, che siano di cortili o di borghi che immortala nelle sue foto di instagram @elianalbelloni. Quello che apprezzo più in lei è l’amore e il rispetto per la natura che cerca di trasmettere a tutti (ma con garbo) e la sua sensibilità verso il turismo sostenibile e responsabile, che la porta a preferire i mezzi pubblici (oltre alle fedeli gambe) e di cui ha scritto un libro. Inoltre ama il turismo, quello che porta ad assaporare i momenti, in una vita quotidiana sempre più caotica.
Ma è con il suo blog Geco Travels che dà il meglio di sé, raccontando i suoi viaggi e fornendo preziosissimi consigli, che ho seguito pure io. È una viaggiatrice spesso solitaria sospinta dalla grande curiosità e molto motivata, sicuramente una delle travel blogger più interessanti del panorama italiano.
Leggiamo insieme la sua intervista!

Eliana Lazzareschi Belloni

Eliana, cosa racconti nel tuo blog?

Intervista a Eliana Lazzareschi Belloni, travel blogger amante della natura e sostenibilità ambientale
Eliana alle splendide Cascate di Monte Gelato

Il mio blog è nato per rispondere al mio bisogno di unire le mie passioni per i viaggi e la scrittura e affiancarle alla sensibilità che ho per l’ecologia. Così ho deciso di focalizzarmi sul turismo sostenibile e sui borghi italiani. Oltre a ciò ci sono anche delle riflessioni personali sulla vita; quello che poi mi ha permesso di far scattare una sorta di empatia con alcuni lettori.

Continua a leggere “Scopriamo gli influencer: intervista a Eliana Lazzareschi Belloni”

Condividi:
Il miglior modo di scoprire le valli bergamasche in Lombardia è andare in bici

Scoprire le valli Bergamasche in bicicletta

Condividi:

Io amo visitare i posti camminando, su e giù, instancabilmente, ma a volte è bello cambiare e vedere il mondo da altre prospettive. Il mezzo che consente al meglio di immergersi nei luoghi è senza dubbio la bicicletta, soprattutto se si vuole vivere la campagna coprendo discrete distanze, ma essere sempre pronto a fermarsi per una foto, per visitare qualcosa o semplicemente per una pausa o contemplare la bellezza.
Ho avuto la fortuna di partecipare al tour #InBici #InLombardia per scoprire le valli bergamasche in bicicletta e ti racconto la mia esperienza: ecco la mia gita in Val Seriana e Val Brembana.

  1. Clusone
  2. Val Seriana
  3. Val Brembana

Visitare la Val Seriana

Continua a leggere “Scoprire le valli Bergamasche in bicicletta”

Condividi: