I giardini di Castel Trauttmansdorff a Merano in primavera

Condividi:

Un castello, un giardino, una storia affascinante e una principessa. Sembra l’inizio di una fiaba ed invece è uno dei posti più belli dell’Alto Adige / Südtirol. Infatti ai piedi delle Alpi e a pochi chilometri in linea d’aria con l’Austria si trova uno dei giardini più belli d’Italia che specialmente in primavera esprime il meglio di sé riempiendosi di fiori colorati e profumi; sono i giardini di Castel Trauttmansdorff a Merano che sono decorati da azalee, rododendri, ma soprattutto 350.000 bulbi di narcisi, giacinti e tulipani. Da amante dei tulipani quale sono, dopo Parco SigurtàKeukenhof Park in Olanda ho voluto ammirare dal vivo questa fioritura di tulipani e scoprire questo favoloso orto botanico di Merano, ma incredibilmente poco visitato dagli italiani. E dopo esserci stato, davvero non me ne capacito: fa parte dei Grandi Giardini Italiani ed è una meraviglia d’Italia! Infatti è stato eletto “Giardino Internazionale dell’Anno 2013”.

  1. Come raggiungere i giardini Trauttmansdorff
  2. Come organizzarsi 
  3. Visita dei Giardini Trauttmansdorff 
  4. I giardini Trauttmansdorff e i tulipani
  5. Conclusioni

I giardini di Castel Trauttmansdorff in primavera

1. Come arrivare ai giardini Trauttmansdorff

I giardini di Castel Trauttmansdorff sono a Merano, in Alto Adige
Scorcio dei giardini di Castel Trauttmansdorff in primavera

I giardini di Castel Trauttmansdorff si trovano a Merano, in Alto Adige/Südtirol. Anche se Merano ha una stazione, il modo più semplice e veloce per andarci è l’auto. Devi prendere l’Autostrada A22 del Brennero e uscire a “Bolzano Sud” per imboccare la vallata dell’Adige per altri 30km fino a Merano; prima di raggiungere il paese, alla rotonda tieni la destra e Castel Trauttmansdorff ti appare davanti, a destra rispetto alla strada. Per un lombardo come me è un po’ lungo arrivarci, anche se pensavo di più: senza traffico ci ho messo “solo” 2:30h.

giardini trauttmansdorff fioriture

2. Come organizzarsi

I giardini di Castel Trauttmansdorff sono tra i giardini più belli d'Italia!
Una distesa di tulipani nei giardini Trauttmansdorff

Il posto è super organizzato. Ci sono ben 4 diversi parcheggi (ben segnalati) dove lasciare l’auto; arrivando presto ho scelto il P1, il più vicino. Ha la sbarra per entrare e costa 4€ al giorno. Poi c’è subito il grande edificio della biglietteria, decorato da tulipani e pure una cascata d’acqua; subito grande impatto! Dentro è tutto nuovo e pulito: dopo una breve coda ho preso il biglietto, la mappa dei giardini e sono entrato. Il biglietto costa 15€, ma ci sono varie casistiche. Qui tutte le info e orari.

castello di sissi merano

3. Visita dei Giardini Trauttmansdorff 

I giardini di Castel Trauttmansdorff sono i giardini più belli d'Italia!
Castel Trauttmansdorff al centro dei giardini

Appena superata la biglietteria vedi carriole colorate piene di fiori e tulipani; poi il ponte che passa sopra la strada decorato da violette viola e gialle e arriva ai piedi del castello: finalmente sono nei giardini Trauttmansdorff! 
Ci sono 4 percorsi tematici da seguire e da scegliere e 3 percorsi panoramici, ognuno differenziato per colore. Del resto i giardini hanno 7km di sentieri, 100m di dislivello in 12 ettari e 80 ambienti botanici differenti; si sviluppano attorno all’affascinante Castel Trauttmansdorff che si erge giallo sopra a tutto. A custodirli 35 giardinieri che in modo discreto lavorano tutto l’anno per renderlo sempre impeccabile.

3.1 Prima impressione

I giardini di Castel Trauttmansdorff a Merano sono da vedere in Alto Adige
La serra riflessa nel torrente: che incanto!

La prima scelta da fare è andare a destra o a sinistra: io ho scelto sinistra dove c’è il percorso “Boschi del mondo”; è un mix di vegetazione proveniente da varie parti del mondo, in particolare America e Asia. All’inizio c’è un angolo giapponese con pietre per terra, tronchi di canne di bambù da suonare (un po’ zen) e un boschetto di bambù in cima. Di fronte tanti rododendri giganti in fiore dagli sgargianti colori: rossi, fucsia, anche gialli! Visitare i giardini Trauttmansdorff ad aprile è stupendo anche per quello.
Invece in mezzo trovi un angolo incantato: un torrente con tulipani colorati accanto; la serra sullo sfondo che si riflette nell’acqua è uno spettacolo da vedere e fotografare. Peccato che quella sia chiusa per le normative anti-covid: chissà che fiori stupendi contiene! 

3.2 Il percorso “Boschi del mondo”

I Giardini Trauttmansdorff sono uno dei giardini più belli d'Italia (e d'Europa)!
La favolosa striscia di violette sul pendio

Sampietrini per terra segnalano chiaramente i sentieri da seguire, che ora risalgono la collina. In alcuni punti però ti lasciano entrare nella natura, come un torrente calmo con pietre dove i bambini possono divertirsi; li ho pure fotografati! Poi ci sono panchine sparse per riposarsi e godersi la meraviglia, come l’angolo dei tulipani e giacinti profumatissimi o le violette gialle e viola che formano un’eccezionale striscia di colore sul pendio su 3 livelli! Altro punto splendido è il “pendio dei rododendri”, da percorrere rigorosamente in un senso solo; qui si vede la precisione germanica. Insomma, sono dentro da mezz’ora e ho già trovato 7-8 piante che vorrei tanto avere nel mio giardino!
Dopo un fantastico prato con narcisi in fiore e un esuberante angolo con azalee arrivo al ristorante situato dietro al castello. 

3.3 La parte alta

I Giardini di Castel Trauttmansdorff hanno una piattaforma sospesa con vista
La vista dalla piattaforma sospesa della Voliera

Salendo ancora i tanti tornanti sotto alle latifoglie costeggiati da ortensie (con foglie appena sbocciate) si arriva a… un’incredibile spiaggia bianca con vista sulle Alpi (ancora un po’ innevate); è la Spiaggia delle Palme, dove puoi prendere il sole primaverile. A fianco la Voliera, in una struttura cilindrica in ferro avvolta da piante rampicanti in cui si può entrare per sentire e osservare i tanti pappagallini… e due grandi ara super colorati! Da lì si accede alla piattaforma sospesa nel vuoto con vista sul giardino sottostante e le Alpi attorno; c’è pure una graziosa chiesetta con vitigno attorno.
La Voliera fa già parte di un altro itinerario; secondo la mappa ora dovrei scendere per poi risalire! Io decido di non seguire più i numeri e continuo sul sentiero panoramico in alto, che regala belle viste sul castello tra gli alberi. 

3.4 Il Giardino degli Innamorati

Il Giardino degli Innamorati è un angolo dei giardini di Castel Trauttmansdorff
Scorcio del Giardino degli Innamorati

Alla fine raggiungo il Giardino degli Innamorati, col suo arco che appare improvviso nel bosco. Per terra c’è scritto “ti amo” in varie lingue, a cominciare dal tedesco (ovviamente), ma è per tutti gli innamorati, anche quelli innamorati di sé o per l’amore familiare. Che posto sorprendente e romantico! Infatti girato l’angolo trovi un’incredibile vasca d’acqua molto bassa (fino alle caviglie) che ti invita ad entrare: vedi persone che ci passeggiano dentro e bambini che giocano e corrono! È vero che i tedeschi/tirolesi con un po’ di sole pensano già all’estate, ma qui la gente impazzisce: tutti entrano! Nel mezzo ci sono installazioni molto particolari a forma di fiori; attorno piccole panchine, perfette per una coppia: anche questo è romantico! C’è pure una gran vista, essendo l’angolo in alto a destra (guardando la mappa). 
L’unica pecca è che gli archi di rose e le siepi di gelsomino finto ad aprile non sono ancora in fiore; ma c’è qualche tulipano colorato. Comunque queste fragranze servono ad enfatizzare il romanticismo! 

3.5 I Giardini del Sole

I giardini Trauttmansdorff offrono magnifiche viste nella natura
Famiglia si gode la bellezza dei Giardini del Sole

Finora i giardini Trauttmansdorff sono stati molto sorprendenti e molto particolari, mi sono piaciuti tanto. Sembra un paradiso (di lingua tedesca)! 
Continuo percorrendo al contrario il percorso dei Giardini del Sole, con vegetazione mediterranea; del resto il pendio è rivolto a sud. Inizialmente all’ombra di alte querce e lecci, poi direttamente sotto al sole che oggi picchia forte. Forse è la parte meno bella di tutte: piante basse e comuni (alcune le ho pure a casa), come agavi, olivi, cipressi e lavande; certamente però per i turisti tedeschi ha grande fascino! Il meglio qui è d’estate, quando la lavanda profuma e spuntano i girasoli. 
Ci sono però cartelli che spiegano bene; così puoi capire che sulle coste italiane c’erano questi boschi, che poi sono stati tagliati o sono bruciati dando vita alla macchia mediterranea; talvolta il sole forte impedisce agli alberi di ricrescere, altre volte il bosco si riforma.
Sul finale trovi tanti tulipani sparsi e ti affacci sull’anfiteatro naturale col Laghetto delle Ninfee in basso e Castel Trauttmansdorff sulla destra: che magnifica vista!

3.6 Castel Trauttmansdorff 

Castel Trauttmansdorff è al centro dei giardini di Sissi, a Merano
Castel Trauttmansdorff riflesso nel laghetto

Il centro di tutti i giardini è l’antico Castel Trauttmansdorff, che svetta su uno sperone di roccia ed è praticamente il punto di riferimento. 
Alle sue palle (rispetto all’ingresso) trovi il ristorante, mentre nel castello è allestito il Touriseum, il museo del turismo che racconta i 250 anni di turismo in Alto Adige in modo interattivo. Deve essere splendido perché disegna vari ambienti che un turista può vivere, come la tradizionale Stube; poi si può giocare al flipper più grande al mondo, tutto in legno!
Io purtroppo l’ho trovato chiuso per le normative anti-covid e mi è dispiaciuto molto, anche perché al secondo piano ci sono le sale storiche restaurate del castello. Ma era così per tutte le parti al chiuso: come detto la serra, la grotta con show multimediale e il “Regno sotterraneo delle piante”, un sentiero misterioso scavato nella montagna (di cui mi hanno parlato benissimo).

3.7 Storia di Castel Trauttmansdorff

I giardini Trauttmansdorff a Merano sono attorno al castello della nobile famiglia Trauttmansdorff
Castel Trauttmansdorff visto dai giardini

I Trauttmansdorff erano una nobile famiglia austriaca che nel Cinquecento ottenne il titolo baronale. Nell’Ottocento divennero perfino principi e i loro domini erano sparsi dalla Germania all’Ungheria e la Boemia. 
Trasferendosi dalla Stiria in Tirolo, nel 1543 la famiglia acquistò Castel Trauttmansdorff (prima chiamato Castel Neuberg o di Nova) e lo ampliò; ma presto quel ramo familiare si estinse e il castello fu abbandonato: nel Settecento una parte crollò. Ma quando Merano divenne un noto centro termale, il conte Joseph von Trauttmansdorff lo ripristinò e ampliò con elementi neogotici; era il primo esempio di questo stile in Tirolo. 
Il figlio ospitò nel 1870 l’imperatrice Elisabetta di Baviera (meglio conosciuta come principessa Sissi) e le due figlie; erano venute a curarsi a Merano e ciò rese celebre la cittadina. Per 7 mesi Sissi abitò nel piano più alto del castello e ci tornò nel 1889. 
Con l’annessione al Regno d’Italia dopo la prima guerra mondiale il castello fu espropriato: gli arredi furono venduti e divenne sede dell’Opera Nazionale Combattenti; ma ciò portò a una nuova decadenza: i vitigni attorno al castello non vennero più curati, così come i frutteti in valle. Per fortuna nel 1994 fu decisa la realizzazione dei giardini Trauttmansdorff; in 7 anni di lavori furono creati terrazzamenti, realizzati corsi d’acqua e piantumati alberi provenienti da tutto il mondo. Così il 21 giugno 2001 aprirono i giardini Trauttmansdorff che sono una delle attrazioni più visitate dell’Alto Adige/Südtirol. Quest’anno festeggiano i 20 anni. Alcuni cartelloni informativi vicino al castello spiegano bene la storia.

3.8 La Principessa Sissi a Castel Trauttmansdorff 

I giardini di Castel Trauttmansdorff sono noti come i giardini di Sissi
La statua della principessa Sissi nei giardini

Come detto, la Principessa Sissi fu l’ospite più importante del Castello tant’è che è conosciuto come “il castello di Sissi a Merano”; allo stesso modo il parco è noto come “i giardini di Sissi”. Nelle sale storiche del castello del secondo piano si possono rivivere quei momenti e conoscere i vari proprietari.
Però anche nei giardini puoi trovare luoghi legati alla principessa Sissi; il primo è la Terrazza di Sissi dove una panchina di marmo bianco con scolpita la coppia imperiale offre una grande vista sul giardino. Poi c’è la “passeggiata di Sissi“: un ameno sentiero nel bosco di roverelle che è una parte di quello che amava percorrere Sissi. Più avanti trovi anche il suo busto circondato da bellissimi tulipani rossi. Tutti questi posti li vedi segnati sulla mappa col volto dell’imperatrice. 
Dopo Levico Terme, Budapest e Trieste, è stato bello ritrovare Sissi anche qui.

3.9 Il Binocolo di Matteo Thun

Il Binocolo di Matteo Thun è da vedere nei giardini Trauttmansdorff
Il Binocolo di Matteo Thun proteso nel cielo

Proseguendo per la passeggiata e poi prendendo una scalinata a sinistra, si raggiunge un altro posto iconico dei giardini Trauttmansdorff: il Binocolo di Matteo Thun. L’omonimo architetto altoatesino ha realizzato nel 2005 questa piattaforma sospesa che offre un panorama fantastico sulla valle dell’Adige e sui giardini; ci sono salito anche io che soffro di vertigini (ma senza guardare giù). Però è bello anche da fotografare dal bosco: sembra proteso verso il cielo e le ondulazioni del tetto lo fanno davvero somigliare ad un binocolo. 

3.10 I Giardini Acquatici e Terrazzati

Attorno al laghetto c'è il punto più bello dei giardini di Castel Trauttmansdorff
Che meraviglia i Giardini Acquatici e Terrazzati!

Ritorno verso il castello sfiorando una particolare struttura semisferica in metallo; si arriva nel punto più importante del parco: i Giardini Acquatici e Terrazzati. È la zona raccolta attorno al Laghetto delle Ninfee; è un tripudio floreale sotto al castello: lì c’è tantissimo da vedere! Distese di tulipani e peonie che sono spuntate e li sostituiranno, tante cascatelle che scendono (perché questo è il “regno delle acque”), molte installazioni, carriole con fiori, punti per sedersi, un labirinto….e chi più ne ha più ne metta! Tra i pergolati di glicine in fiore, le imponenti piante grasse e il giardino all’italiana con aiuole geometriche mi sono scatenato nelle foto! È un’eccezionale esplosione di fiori e colori (e non solo in primavera). 

3.11 Il Laghetto delle Ninfee

Il Laghetto delle Ninfee è il posto più bello dei giardini Trauttmansdorff a Merano
L’atmosfera incantata del Laghetto delle Ninfee

Il Laghetto delle Ninfee è il cuore dei giardini, anche perché ha tanti posti da sedere attorno per contemplare la bellezza e oltre 200 palme (alcune grossissime!) che regalano un’atmosfera esotica. I bambini si divertono ad osservare le carpe Koi che nuotano, mentre io subito ho fotografato il castello che si riflette in acqua: fantastico. Al centro del laghetto c’è pure una piattaforma dove prendere il sole sulle sdraio!
Sotto al castello invece un bar; chissà come deve essere bello e che atmosfera con il ristorante e il bar aperti! Quando ci sono stato io era tutto fin troppo tranquillo, come le tartarughe che prendono il sole sui sassi. 

3.12 I paesaggi dell’Alto Adige

Un reticolato in legno per coltivazione della vite nei Giardini Trauttmansdorff
Il reticolato in legno per la vite

Poi proseguo con il 4º percorso: “i paesaggi dell’Alto Adige”. Inizialmente stavo seguendo un itinerario preciso, ma poi sono finito a girare a caso! Pensavo ci fosse un itinerario unico di visita da seguire per tutto il giardino; in realtà è difficile: i bivi ti “fregano” per vedere tutto devi fare alcune volte avanti-indietro. 
Questa zona comincia con uno splendido reticolato di legno su cui si arrampicano tantissime viti; dato il periodo però sono appena germogliate, altrimenti sarebbe un pergolato stupendo! Poi trovi un frutteto, con alcune statue nel prato e numerosi cartelloni che spiegano, ad esempio l’importanza delle api; c’è pure un alveare da osservare. Visitare questi giardini insegna sensibilità verso l’ambiente e come rispettarlo; perfettamente in stile Trentino Alto Adige.
Poi entri nel bosco, tipica vegetazione della zona. In fondo al sentiero trovi due simpaticissimi alpaca rapati a zero, vicini a una struttura orientaleggiante con vetrini colorati molto scenografici.

3.13 La zona svago

I giardini di Castel Trauttmansdorff sono perfetti per famiglie con bambini
L’aria svago con famiglie al sole e bambini che corrono

Un altro laghetto segna la fine dei giardini: bisogna tornare indietro. Questa parte bassa è pianeggiante, perfetta per famiglie e bambini visto che è di facile accesso e c’è una grande spianata con diversi giochi, proprio per ragazzi. Ad esempio c’è il “Parco geologico” con grosse pietre dove salire e arrampicarti (e vedi adulti saltare da una all’altra), ma anche un percorso di legno sospeso sul torrente da attraversare nel bosco… Molto bello: qui i bambini si divertono tantissimo e possono correre liberamente! Ma vedi anche una gabbia con galline strane, conigli e cavie, un piccolo orto, un ruscello dove inzuppare i piedi…
Oggi che fa caldo (24º) la gente è stesa nel prato a prendere il sole e fare un picnic; questa è l’aria svago, dove la gente si rilassa e si diverte, visto che la parte alta fa faticare e ci sono poche panchine. Però è certamente la zona meno interessante da visitare e fotografare.

i giardini di sissi merano

4. I giardini Trauttmansdorff e i tulipani 

I giardini di Castel Trauttmansdorff in primavera hanno 350.000 bulbi di tulipani
Una distesa di tulipani colorati

Da amante dei tulipani, ho voluto vedere i giardini di Castel Trauttmansdorff in primavera ed è sicuramente un momento meraviglioso. Però a differenza di Parco Sigurtà e il Keukenhof in Olanda, qui non puntano fortissimo sui tulipani; sono solo una delle bellezze: il fulcro dei giardini sono gli 80 ambienti diversi. Insomma sono un attore non protagonista (usando termini cinematografici); un collante tra i vari ambienti, un meraviglioso riempimento di alcuni angoli. 
Nonostante ciò, sono presenti 350.000 bulbi e tantissime varietà di tulipani, anche molto strane tipo uno sfrangiato che non avevo mai visto; c’è pure una specie rossa si chiama proprio “Trauttmansdorff”! 
Il bello è che ti sembra di tornare un po’ indietro nel tempo; infatti qui la primavera inizia più tardi e quindi quando in Lombardia muscari e narcisi sono spariti, qui c’erano ancora; anzi i narcisi erano nel pieno della fioritura. Per i tulipani idem: come in Olanda la fioritura arriva più tardi e anche fino al 7-10 maggio puoi vedere i tulipani.

giardini più belli d italia

5. Conclusioni

I Giardini di Castel Trauttmansdorff sono da vedere in Alto Adige
Una vista meravigliosa dei giardini

Il fascino dei giardini di Castel Trauttmansdorff cambia nel corso dell’anno; d’estate le piante acquatiche, d’autunno il foliage sono sicuramente due altre attrattive eccezionali. È un posto fantastico, fa davvero sognare; la varietà della vegetazione e degli ambienti in questo anfiteatro naturale è una meraviglia. Perciò più che un giardino, è giusto definirlo come l’orto botanico di Merano
Fantastico anche passare da una sezione all’altra e sentire i diversi profumi del bosco; il giacinto è forte, ma ho sentito anche l’incenso. Ci sono pure varie postazioni multimediali o sensoriali, come le 9 campanelle che sprigionano le essenze di piante o fiori; ammetto che non ho resistere e ho guardato il cartellone esplicativo prima di annusare! Però non era difficile, la maggior parte si riescono a indovinare. È sorprendente questo aspetto ludico (sottolineato anche dal flipper gigante), così come la voglia di innovarsi aggiungendo attrazioni nonostante il parco abbia “solo” 20 anni.
Comunque è uno dei giardini più belli d’Italia, ma sento parlare poco e vedo poco le foto dei giardini Trauttmansdorff su Instagram. Infatti è visitato soprattutto dai tedeschi e austriaci, alcuni dei quali girano scalzi… sono incredibili! Invece solo il 20% dei visitatori è italiano. Sicuramente la perifericità di Merano non aiuta, ma chiunque viene a visitare i giardini di Castel Trauttmansdorff torna a casa felice e stupefatto. Sono sicuro che se li vedesse ora la principessa Sissi, sarebbe molto contenta.

castello di sissi merano

Ti ho stuzzicato l’idea di visitare i giardini Trauttmansdorff a Merano? È una destinazione perfetta per una gita fuori porta in primavera (ma non solo); se ami la natura e i fiori è imperdibile!
Se avessi domande lascia un commento oppure dimmi che ne pensi. Mi segui già sui social ? 🙂

Ecco altre foto dei giardini:

Come raggiungere i giardini Trauttmansdorff? Bisogna prendere l'autostrada A22 del Brennero
Pronti partenza via! Direzione…
Giardini più belli d'Italia? I giardini di Castel Trauttmansdorff
…i Giardini di Castel Trauttmansdorff !
Carriole colorate con fiori sono all'ingresso dei giardini Trauttmansdorff
Trovi carriole colorate con fiori
Violette gialle e viola decorano l'ingresso ai giardini Trauttmansdorff a Merano
…e violette decorano il ponte.
I Giardini Trauttmansdorff sono da vedere in Alto Adige
Si parte col percorso “Boschi del mondo”
I Giardini Trauttmansdorff di Merano hanno un angolo giapponese nel bosco
…con l’angolo giapponese
I Giardini Trauttmansdorff in primavera hanno tanti rododendri in fiore
…di fronte tanti rododendri in fiore
Cosa vedere in Alto Adige? I Giardini Trauttmansdorff a Merano
…in mezzo un torrente con tulipani. Sembra incantato!
I giardini di Castel Trauttmansdorff hanno piante provenienti da tutto il mondo
Ci sono piante provenienti da tutto il mondo
I giardini di Castel Trauttmansdorff sono l'orto botanico di Merano
…tra cui alcune strane piante!
I giardini di Castel Trauttmansdorff sono uno dei Grandi Giardini Italiani
Poi inizia il sentiero nel bosco
In primavera trovi tanti narcisi nei giardini di Castel Trauttmansdorff
…con distese di narcisi bianchi
Nei giardini Trauttamansdorff c'è pure un dinosauro con pianta preistorica!
…e installazioni particolari come questo angolo preistorico!
Famiglia gioca coi sassi in un torrente dei Giardini Trauttmansdorff
In alcuni punti puoi entrare per giocare nella natura
I giardini Trauttmansdorff a Merano sono uno dei Grandi Giardini Italiani
Dopo splendide azalee in fiore
I Giardini Trauttmansdorff hanno prati con strani fiori
…la strada inizia a salire tra strani fiori
La Fritillaria imperiale è da vedere nei Giardini Trauttmansdorff in Alto Adige
…è la Fritillaria imperiale!
I giardini Trauttmansdorff a Merano hanno tanti rododendri
Dopo il pendio dei rododendri
Tulipani in Italia? I giardini Trauttmansdorff a Merano hanno 350.000 bulbi
…meraviglia l’angolo dei tulipani
Nei giardini di Sissi a Merano vedi una striscia di violette gialle e viola
…e la striscia di violette!
I giardini Trauttmansdorff a Merano sono nei Grandi Giardini Italiani
Salendo in questa bellezza della natura
La Spiaggia della Palme è un posto sorprendente dei giardini Trauttmansdorff
…ecco la Spiaggia delle Palme
Nei giardini di Sissi a Merano c'è una Voliera con piattaforma sospesa
A fianco trovi la Voliera con piattaforma sospesa
Nella Voliera dei giardini Trauttmansdorff a Merano ci sono tanti pappagalli colorati
Dentro ci sono tanti pappagalli colorati
Due ara sono nella voliera dei Giardini Trauttmansdorff a Merano
…e due grandi ara.
I giardini Trauttmandorff a Merano regalano belle viste panoramiche
Dalla piattaforma sospesa hai una gran vista!
La vista dai giardini di Castel Trauttmansdorff è sorprendente
Pure su una pittoresca chiesetta.
La parte alta dei giardini di Castel Trauttmansdorff ha un sentiero panoramico
Passeggiando sul sentiero panoramico
Il Giardino degli Innamorati di Castel Trauttmansdorff a Merano è sorprendente
… arrivo al Giardino degli Innamorati
Il Giardino degli Innamorati di Castel Trauttmansdorff è da vedere
…con le sue installazioni sorprendenti!
I Giardini Trauttmansdorff a Merano sorprendono con strane installazioni
Passando nel bosco si arriva…
I giardini Trauttmansdorff a Merano hanno una parte con vegetazione mediterranea
…nei Giardini del Sole
Nei giardini Trauttmansdorff puoi trovare vegetazione mediterranea
…con vegetazione mediterranea e bassa.
Cosa vedere in Alto Adige? I giardini Trauttmansdorff a Merano
Che vista su Castel Trauttmansdorff da qui!
Piante grasse e cactus in Alto Adige? Nei Giardini Trauttmansdorff
Ci sono pure le piante grasse
Dove vedere i tulipani in Italia? Nei giardini Trauttmansdorff a Merano
…e ovviamente i tulipani
La Terrazza di Sissi si trova nei giardini di Sissi a Merano
Accanto al castello c’è la Terrazza di Sissi
Il Giardino Proibito è un punto fantastico dei giardini Trauttmansdorff
…vicino al giardino proibito
Ami i tulipani? Vai a visitare i giardini Trauttamansdorff a Merano
…e strani tulipani!
I giardini di Castel Trauttmansdorff hanno strani tulipani sfrangiati
Guarda questo!
Il Binocolo di Matteo Thun è nei Giardini Trauttmansdorff
Poi il Binocolo di Matteo Thun
I giardini di Castel Trauttmansdorff danno una gran vista sulle Dolomiti
…che vista sulle Dolomiti
Cosa visitare in Alto Adige? I giardini di Castel Trauttmansdorff
…e che vista sui giardini!
I giardini di Castel Trauttmansdorff hanno un giardino all'italiana
Ecco i Giardini acquatici e Terrazzati
I giardini di Castel Trauttmansdorff sono i più belli al mondo!
…con siepi perfette
Anche il glicine in fiore c'è nei giardini di Sissi a Merano
pergolati di glicine
I giardini Trauttmansdorff hanno tanti tulipani in primavera
… e tulipani.
I Giardini Trauttmansdorff sono uno dei posti belli in Alto Adige
Ma l’attenzione è presa dal Laghetto delle Ninfee
Cosa fare in Alto Adige? Visitare i Giardini Trauttmansdorff
…dove vedi Castel Trauttmansdorff riflesso
Cosa visitare in Alto Adige? I Giardini Trauttmansdorff a Merano
…una distesa di  tulipani attorno…
Il Laghetto dei Giardini Trauttmansdorff è circondato da palme
…e posti sotto alle palme per riposare.
Cosa fare in Trentino Alto Adige coi bambini? Visitare i Giardini Trauttmansdorff
I bambini adorano le carpe Koi

sa

I Giardini di Castel Trauttmansdorff a Merano hanno 4 percorsi tematici da seguire
Per ultimo, il sentiero “Paesaggi dell’Alto Adige”
Il Ponte delle Avventure è un'attrazione per bambini dei Giardini Trauttmansdorff
…dove c’è il Ponte delle Avventure per bambini
Nei Giardini di Castel Trauttmansdorff trovi due alpaca
In fondo due simpaticissimi alpaca
I Giardini di Sissi a Merano hanno piante fantastiche e strutture particolari
…vicino a una struttura orientaleggiante
I Giardini Trauttmansdorff son perfetti per una gita in famiglia in Alto Adige
Poi inizia l’area svago
Nei Giardini Trauttmansdorff a Merano c'è pure un alveare
…dove puoi osservare un alveare
Alcune strane galline piumate si trovano nei Giardini Trauttmansdorff
…ma anche animali come questa gallina
Nei giardini Trauttmansdorff a Merano i bambini possono vedere capre e altri animali
…o le capre
I tulipani in primavera li trovi nei Giardini Trauttmansdorff
Ma anche qui trovi tulipani colorati
I giardini Trauttmansdorff sono tra i giardini più belli del mondo
Verso l’uscita trovi altre fioriture
Il giardino più bello d'Italia? I giardini di Castel Trauttmansdorff
…come camelie, narcisi e stupende azalee rosa.
Dove vedere i tulipani in Italia? Nei giardini Trauttmansdorff in Sudtirol
Oggi ho fatto il pieno di colori!

giardino botanico merano

giardini di sissi merano
Condividi:

4 pensieri su “I giardini di Castel Trauttmansdorff a Merano in primavera

  1. Alderane Lima

    Che posto fantastico! Tanti bei fiori, trasmettono molta tranquillità e pace! Mi è veramente piaciuto l’articolo! Congratulazioni 👏👏

    1. Srake

      Grazie a voi per l’apprendimento! Ora purtroppo i tulipani non ci sono più, ma troverai tante altre fioriture. È uno dei giardini più belli che abbia mai visto, super consigliato! 😃

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *