Cosa vedere nei dintorni di Bari

Cosa vedere nei dintorni di Bari in 5 giorni in Puglia

Condividi:

La Puglia è una terra meravigliosa, tutta da scoprire. Negli ultimi decenni ha conosciuto un boom turistico, ma visitandola capisci il motivo: è piena di bellezze eccezionali! Una vacanza in Puglia è sempre un’ottima idea. Essendo un territorio lunghissimo devi organizzarti bene; ad esempio un’auto è quasi obbligatoria per girare. Inoltre è essenziale scegliere una zona da vedere. Puglia Promozione ha organizzato un tour on the road per scoprire cosa vedere nei dintorni di Bari in 5 giorni nel centro della Puglia; è un itinerario ampio che ha raggiunto pure la provincia di Barletta-Andria-Trani e di Foggia. Ci siamo concentrati sul visitare borghi e conoscere tradizioni, più 3 siti Patrimonio Unesco: Alberobello, Castel del Monte e il Santuario di San Michele Arcangelo. Quest’ultimi sono 3 luoghi simbolo della Puglia, ma molti paesi visitati sono piccole gemme che scoprono solo i viaggiatori più curiosi. Ti racconto tutto questo viaggio in Puglia.

  1. Introduzione
  2. 1° Giorno: Alberobello
  3. 2° Giorno: dintorni di Bari
  4. 3° Giorno: nord della Puglia
  5. 4° Giorno
  6. 5° Giorno
  7. Conclusioni

Continua a leggere “Cosa vedere nei dintorni di Bari in 5 giorni in Puglia”

Condividi:
Cosa vedere a Gangi

Cosa vedere a Gangi, uno dei Borghi più belli d’Italia in Sicilia

Condividi:

L’interno della Sicilia ha gemme da scoprire con pazienza. Ad esempio sulle Madonie, a quota 1.000 metri sul livello del mare, si trova uno dei borghi più belli d’Italia che ha vinto il titolo di “Borgo dei Borghi” nel 2014. Precisamente sorge sul Monte Marone ed è ritenuto il “gioiello delle Madonie”: sto parlando di Gangi, una delle cose da vedere in Sicilia vicino a Palermo. È un borgo che sorprende: non ti aspetteresti di trovare 18 chiese e palazzi signorili, oltre a scorci fantastici e la natura del Parco delle Madonie che abbraccia il borgo. Recentemente Gangi è diventato famoso per le case vendute a 1€ (da restaurare però), iniziativa che l’ha fatto conoscere in tutto il mondo. Ma la bellezza di Gangi attrae già tanti turisti: è uno dei borghi più belli della Sicilia! Leggere per credere… Ti racconto cosa vedere a Gangi sulle Madonie.

  1. Come raggiungere Gangi
  2. Come organizzarsi
  3. Cosa vedere a Gangi
  4. Gli artigiani di Gangi
  5. Cena alla Trattoria Sant’Anna
  6. Cosa vedere e fare nei dintorni di Gangi
  7. Conclusioni

cosa vedere a Gangi

Continua a leggere “Cosa vedere a Gangi, uno dei Borghi più belli d’Italia in Sicilia”

Condividi:
Cosa vedere a Salisburgo e dintorni

Cosa vedere a Salisburgo e dintorni in 3 giorni in Austria

Condividi:

Una cittadina attraversata da un fiume, con piccoli monti attorno. Le miniere di sale l’hanno resa ricca… e non sta sul mare, ma tra le Alpi austriache! Questo la contraddistingue, così come l’essere stata indipendente per secoli e governata da principi-arcivescovi. Hai capito di quale città sto parlando? Ovviamente di Salisburgo, la città di Mozart e della musica. Ma colpiscono maggiormente il meraviglioso stile barocco di chiese e palazzi, gli scorci, le attività tradizionali e i panorami mozzafiato dai monti. Insomma, fotograficamente è super ispiratrice! Sebbene sia turistica, è tranquilla (soprattutto in confronto alla grande Vienna). La vita scorre dolcemente come le acque del fiume Salzach o le biciclette sulle ciclabili, perfette per visitare le bellezze dei dintorni come il Castello di Hellbrunn. E poi la regione del Salisburghese ha luoghi sorprendenti da scoprire: io sono rimasto affascinato dal lago Wolfgangsee! Salisburgo mi ha colpito tantissimo: è incantevole. E poi le palle di Mozart sono buonissime! Ti racconto cosa vedere a Salisburgo e dintorni in 3 giorni.

  1. Storia di Salisburgo
  2. Come raggiungere Salisburgo
  3. Dove dormire a Salisburgo
  4. Visita di Salisburgo
  5. Cosa vedere a Salisburgo il secondo giorno
  6. Cosa vedere nei dintorni di Salisburgo
  7. Conclusioni

Cosa vedere a Salisburgo e dintorni

Continua a leggere “Cosa vedere a Salisburgo e dintorni in 3 giorni in Austria”

Condividi:
Castello di Pralormo e Messer Tulipano

Castello di Pralormo e Messer Tulipano 2023

Condividi:

Un castello duecentesco su una collina, immerso in paesaggi naturali stupendi e con vista sulle Alpi. Un parco storico, creato da un architetto paesaggista per essere un “percorso di delizie”. Le fioriture di primavera che esplodono coi loro colori e profumi. Che vuoi di più? È una perfetta gita fuori porta in Piemonte, a pochi chilometri da Torino. Sto parlando del Castello di Pralormo e Messer Tulipano, una manifestazione che dal 2000 porta tantissimi visitatori a Pralormo ad ammirare i tulipani coloratissimi, una distesa che serpeggia negli alberi maestosi del parco del castello di Pralormo. Il parco all’inglese realizzato nell’Ottocento rientra nella rete dei Grandi Giardini Italiani, che raggruppa i giardini storici più belli d’Italia. Ma anche l’affascinante castello è visitabile e fa parte dell’Associazione Dimore Storiche Italiane. Insomma è una classica e stupenda escursione da Torino, ma (come ho fatto io) anche da altre regioni del Nord Italia.

  1. Storia del Castello di Pralormo
  2. Visita del Castello di Pralormo
  3. Messer Tulipano
  4. Pranzo al Castello di Pralormo
  5. Come arrivare a Pralormo
  6. Conclusioni

Continua a leggere “Castello di Pralormo e Messer Tulipano 2023”

Condividi:
Capodanno a Lecco

Capodanno a Lecco tra luci colorate e fuochi d’artificio

Condividi:

Ci sono tanti posti dove passare la notte dell’ultimo dell’anno: al ristorante, a casa con amici, in viaggio… Una cosa che ho quasi sempre scartato è la piazza. Invece con questo clima pazzo la notte di San Silvestro era tiepida; quindi sopportabile anche per i freddolosi come me. Perciò sono andato a festeggiare il Capodanno in piazza a Lecco. Va detto che la celebrazione non è stata indimenticabile: è una città secondaria e non attrae cantanti famosi e vip. Ma ho scelto Lecco per ammirare i fuochi d’artificio sul lago, riflessi dall’acqua: che spettacolo fantastico! A mezzanotte sono stati sparati nel cielo scuro, mentre migliaia di persone li ammiravano sulla sponda e brindavano per il nuovo anno.
Poi il centro di Lecco era tutto illuminato; le “Luci su Lecco” decoravano i palazzi con disegni natalizi e colorati creando un’atmosfera incantata che piace tantissimo ai bambini e ai fotografi. Ti racconto il mio Capodanno a Lecco. 

  1. Come organizzarsi
  2. La pista di pattinaggio sul ghiaccio
  3. Le “Luci su Lecco”
  4. Il Capodanno a Lecco in piazza
  5. Conclusioni

Continua a leggere “Capodanno a Lecco tra luci colorate e fuochi d’artificio”

Condividi: