Le spiagge più belle di Creta per Valentina Collina

Condividi:

Qual è la quinta isola più grande del Mediterraneo? Beh le prime sono la Sicilia e la Sardegna, ma le altre? Ti aiuto io: dopo Cipro e la Corsica c’è Creta, la più grande delle isole greche. Si trova al centro del Mediterraneo ed ha una strana forma allungata; perciò Creta ha circa mille chilometri di coste, suddivisi tra coste rocciose, spiagge e piccole calette nascoste. La mia amica Valentina Collina (@vale_hill su Instagram) ha fatto una vacanza a Creta di 7 giorni; alcuni scelgono di visitare solo la parte ovest o quella est; lei ha voluto girare per tutta l’isola visitando i posti più interessanti, a partire dal Palazzo di Cnosso. In più ha visitato tante spiagge, incantate bellezze naturali con mare da sogno dove prendere il sole e fare il bagno; sono angoli di paradiso! Qui ha raccontato le spiagge più belle di Creta che ha visto.

  1. Laguna di Balos


    Nella parte occidentale di Creta nella provincia di Chania c’è una meraviglia incredibile: la Laguna di Balos. Si trova all’interno di un parco naturale, dove potresti avvistare la tartaruga marina o la foca monaca. Per arrivarci devi fare un tragitto di 7-8km sullo sterrato (con panorami eccezionali) e l’entrata nel parco costa 1€ a persona; lasci l’auto nel parcheggio e poi scendi giù a Balos. È un angolo di paradiso: la spiaggia è bianca e rosa, il mare cristallino con acqua bassa in alcune parti e davanti hai un isolotto roccioso. C’è un bar e volendo puoi noleggiare un lettino; insomma è un ottimo mix tra la natura selvaggia e le comodità turistiche. Perciò la Laguna di Balos è la spiaggia più bella della parte ovest di Creta (e probabilmente di tutta l’isola). In alternativa puoi arrivare in nave da Kissamos. Per caratteristiche somiglia a Stintino in Sardegna.

  2. Seitan Limania

    Seitan Limania è tra le spiagge più belle di Creta
    Vista dall’alto della spiaggia di Seitan Limania

    La spiaggia di Seitan Limania somiglia a Polignano a Mare, perché è in una gola e ciottolosa. Qui però ti circonda la natura quasi incontaminata sulle pareti rocciose. Perciò la spiaggia non è attrezzata; ma è caratterizzata da simpatiche capre in spiaggia che si avvicinano: ciò la rende super particolare. Anche questa spiaggia è nella parte ovest, a 20 chilometri da Chania. Similmente anche qui c’è un parcheggio, poi devi fare una discesa ripida e rocciosa di circa 10-20 minuti. L’insenatura ti sorprende improvvisa, col contrasto tra le pareti rocciose bianche ed il mare celeste. Attenzione: la spiaggia è piccola, perciò bisogna arrivarci presto per non trovare troppa gente; inoltre a volte il mare può essere mosso. Forse perciò ha questo nome: Seitan Limania significa “Porto del Diavolo”, oppure perché il sentiero per scendere non è agevole.

  3. Preveli Beach

    Spiaggia di Preveli Beach a Creta, con palme e fiume
    Le palme ed il fiume smeraldo di Preveli Beach

    Altra spiaggia da visitare a Creta è Preveli Beach, stavolta nella provincia di Rethymno, nel centro dell’isola. Siamo sulla costa meridionale, più frastagliata e meno frequentata. Ma Preveli Beach fa eccezione perché è un’oasi naturale unica: infatti un fiume color smeraldo scende da un promontorio (dove c’è il monastero di Preveli, dando nome alla spiaggia); scorre in mezzo al palmeto più grande d’Europa e taglia a metà la spiaggia sabbiosa mista a ciottoli. Anche qui parcheggi in alto e poi scendere. Hai due opzioni: il sentiero di sinistra è semplice e lasci l’auto vicino a due ristoranti; quello di destra ha 500 gradini, ma regala una fantastica vista sul palmeto e mare dal colore intenso. C’è pure la piccola cappella bianca di Saint Savvas ed un comodo bar sulla spiaggia. Inoltre puoi scegliere se fare il bagno nel mare o nel fiume; alcuni prendono il sole sulle rocce nel fiume!

  4. Matala Beach

    Vista dall'alto di Matala Beach a Creta con le grotte
    Vista dall’alto di Matala Beach con le grotte naturali

    Ancora sulla costa sud si trova Matala, graziosa cittadina nel centro di Creta. Al centro ha una spiaggia tra due costoni rocciosi; in quello a nord trovi le grotte naturali di Matala, divenute celebri negli anni ’60-70 perché sede di comunità hippie che dormivano dentro. Anche Bob Dylan venne qui! Ora sono visitabili, ma è vietato dormirci; soprattutto non è più una spiaggia incontaminata e naturale come allora, ma è diventata una spiaggia attrezzata con ombrelloni e lettini e locali attorno, dove si accende la vita notturna. Essendo nella provincia della capitale Candia (Heraklion in greco), Matala è facilmente raggiungibile e quindi è un luogo molto turistico e per giovani; il fascino hippie è rimasto. Comunque Matala Beach è una bella spiaggia di sabbia con ciottoli e mare trasparente davanti, dove puoi stare anche nella spiaggia libera. Essendo in paese, è più caotica delle altre.

  5. Red Beach Matala


    Matala ha ben due spiagge fantastiche. Oltre a quella in paese ce n’è un’altra più nascosta, raggiungibile in 20-30 minuti a piedi con un sentiero sulle scogliere che offre bei panorami e rocce di tufo. Già vedendola dall’alto è bellissima: ha una striscia di sabbia rossa; infatti questa è la Red Beach di Matala (Kokkini Ammos in greco). Mi ha ricordato Canoa Quebrada in Brasile o la Xi Beach a Cefalonia. Scendendo sulla sabbia morbida, a parte due bar/taverne, la spiaggia è selvaggia: sei circondato da costoni rocciosi e vegetazione mediterranea. Quindi se vuoi l’ombra devi portarti l’ombrellone. Ma il magnifico colore rossastro della sabbia che contrasta col mare blu rende speciale questa spiaggia!

  6. Platani Beach

    Platani Beach a Creta: angolo di paradiso per vacanze tranquille
    Platani Beach: un angolo di paradiso

    La provincia più orientale di Lasithi è conosciuta per la pittoresca cittadina di Agios Nikolaos (San Nicolò). Da lì partono le esplorazioni delle spiagge della zona. La spiaggia con le palme di Vai è molto nota, ma Valentina ha preferito una meta poco conosciuta e quindi poco frequentata, anche perché un po’ lontana dalla strada principale. Quindi Platani Beach è perfetta per godersi la tranquillità. Forse meno in alta stagione, ma a maggio/giugno la spiaggia di Platani Beach è tutta per te! Accanto ha la “gemella” Beach Agii Pantes con punto panoramico ed è ideale per andarci col van. Ha acque azzurre cristalline da sogno davanti a ciottoli bianchi, con alcuni scogli che emergono dal mare. Se ami distenderti sui ciottoli, è il tuo angolo di paradiso!

  7. Voulisma Beach


    Sulla strada ondulata che scende da Agios Nikolaos (San Nicolò) costeggiando il grande Golfo di Mirabella c’è un’altra caratteristica spiaggia da vedere a Creta: Voulisma Beach. Per Valentina ricorda la Sardegna, anche perché è circondata da hotel di lusso. Anche qui devi scendere le scale per arrivare in spiaggia. È un’insenatura dalle acque celesti e la sabbia fine bianca… proprio come una caletta della Sardegna! La spiaggia è in gran parte attrezzata con ombrelloni bianchi e sdraio, ma ha una piccola parte di spiaggia libera. Ovviamente c’è un bar, ma puoi noleggiare le moto d’acqua per uscire a divertirti. Rispetto alle altre, è meno speciale e più turistica; la vicinanza con San Nicolò è la chiave della sua notorietà. È quella che è piaciuta meno a Valentina.

In una vacanza a Creta di 7 giorni il tempo vola; se vuoi goderti la bellezza del mare (e delle altre attrazioni, come il Palazzo di Cnosso) puoi vedere 1-2 spiagge al giorno. Quindi questa non vuole essere una classifica delle spiagge più belle di Creta, ma un suggerimento di spiagge da vedere in un tour di Creta. Anche perché manca la spiaggia di Elafonissi a sud-ovest, certamente una delle meraviglie dell’isola! Oppure Vai a nord-est. Del resto Creta è molto estesa e quindi bisogna selezionare bene le destinazioni da raggiungere in un viaggio. Questo è l’itinerario scelto da Valentina Collina (@vale_hill su Instagram).

 

Spero che ti sia piaciuto questo articolo. Se avessi domande lascia un commento oppure dimmi che ne pensi; mi segui già sui social? 😉

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.